Sashimi di pollo, una moda che può uccidere

SASHIMI DI POLLO, UNA MODA CHE PUÒ UCCIDERE

In Gran Bretagna, via Usa, si sta diffondendo il consumo di sashimi di pollo. Il biologo Atzori: «Cruda è una bomba batteriologica, si può anche morire»

Il cibo crudo è in grande aumento: sushi e sashimi, tartare di gamberi, tartare di Fassona (per gli amanti della carne). Queste preparazioni richiedono maggiori attenzioni dal punto di vista della sicurezza alimentare. È il caso, per esempio, del sushi di tonno. Alimento che se mal conservato rischia di mandare il consumatore all’ospedale.

Per eliminare ogni rischio di contaminazione il pollo deve essere mangiato sempre e solo cotto

Ben più pericolosa una moda culinaria che dal Giappone, via Usa e Regno Unito, rischia di essere adottata anche in Italia, il sashimi di pollo. In gran Bretagna è dovuta intervenire la Food Standard Agency, che ha ammonito sulla pericolosità di questo consumo. La carne cruda di pollo è, infatti, portatrice di un’alta carica batterica, che può essere distrutta solo dalla cottura.

In caso di alimento crudo, oltre alla Salmonella, possono essere presenti nell'alimento anche Escherichia coli e Campylobacter. Nei migliori dei casi, mangiando sashimi di pollo crudo, potrebbero determinarsi gastroenteriti, dolori addominali, diarrea, vomito e febbre. Ma per gli immunodepressi il rischio è di sviluppare patologie importanti.

«Non so come possa prendere piede questa moda – afferma Luciano Oscar Atzori, biologo ed esperto di sicurezza alimentare – la carne di pollo cruda è una potenziale bomba batteriologica. Il fatto che il pollo sia carne bianca può indurre nel consumatore l’idea che non abbia alcuna contropartita. Nulla di più sbagliato. Il problema è di natura microbiologica».......continua a leggere l'articolo su www-de-gustare.it

L'articolo è stato successivamente ripreso dall'Agenzia di Stampa Agi.it

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi

Shares