Attenti al Pesce Palla…

A seguito delle mutazioni climatiche che stanno determinando un incremento della temperatura dei nostri mari alcune specie “aliene” al nostro habitat marino non solo stanno riuscendo ad arrivarci, ma si stanno anche moltiplicando.
Un esempio di ciò è il pesce palla maculato (tipico dei mari tropicali) che riuscendo ad attraversare il Canale di Suez si sta diffondendo nel Mediterraneo orientale (Puglia, Sicilia, Cipro, ecc.). Infatti, finisce spesso nelle reti dei pescatori i quali spesso, ignari dei pericoli che si celano dietro questo apparentemente innocuo pesce, lo consumano o cercano di commercializzarlo, attività vietata in Italia in quanto il veleno contenuto è molto tossico e può portare anche al decesso. La cottura non neutralizza il veleno (tossina) quindi si sconsiglia vivamente ogni forma di consumo.
Questo pesce lo si riconosce per l’assenza di squame e per la presenza di due grandi denti taglienti. L’eventuale cattura del pesce palla maculato va segnalata agli organi competenti.


© Produzione riservata

Prof. Luciano O. Atzori

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi

Shares