Sono arrivati gli Energy Drink della “Salute”

SONO ARRIVATI GLI
ENERGY DRINK DELLA “SALUTE”

di Luciano O. Atzori

Gli Energy Drink cioè le bevande analcoliche ricche di sostanze stimolanti (caffeina, taurina, guaranà, ginseng, zuccheri, aromi, ecc.) sono molto consumate, soprattutto dai giovani, in quanto promettono di fornire immediata energia e quindi di migliorare le performance mentali e fisiche. Spesso sono confuse e usate al posto degli Sport Drink (bevande studiate specificatamente per integrare i carboidrati e gli zuccheri che si consumano durante le attività sportive).

Negli ultimi anni l’uso degli Energy drink, specialmente se eccessivo, è stato messo in discussione per gli effetti che possono causare (1-2-3) tanto che alcuni governi stanno cercando di contrastarne il loro consumo attraverso diverse iniziative.

Nonostante ciò il consumo di queste bevande non tende a diminuire anzi in alcuni contesti sta aumentando.

Negli ultimi anni i consumatori sono sempre più attenti agli ingredienti contenuti negli alimenti e cercano di favorire selettivamente i cosiddetti prodotti salutistici.

In risposta al crescente trend del benessere molte aziende alimentari stanno cavalcando l’onda salutistica dei consumatori creando alimenti “senza” (senza glutine, senza zuccheri aggiunti, grassi saturi, olio di palma, ecc.), alimenti “con” cioè arricchiti con qualcosa di salutare (bacche di Goji, zenzero, vitamine, omega3, fibre, sali minerali, ecc.), stanno creando una vasta scelta di prodotti per i vegani, alimenti biologici e funzionali e tanto altro. Insomma il mercato degli alimenti salutistici è in pieno fervore.

In questo scenario un’importante azienda, conosciuta nel settore del miele per i notevoli quantitativi che riesce a movimentarne (circa 20 mila tonnellate all’anno), ha deciso di investire in innovazione negli Energy drink creando un prodotto veramente nuovo, salutistico e sicuramente diverso da tutto l’esistente.

La società Matrunita Mediterranea ha deciso di cambiare totalmente la visione non positiva che si ha degli Energy drink attraverso la creazione di un prodotto salutistico studiato per i giovani denominato BeeBad (letteralmente “Ape Cattiva”).

Questo Energy drink (4), made in Italy, contiene solo ingredienti naturali, non contiene zucchero raffinato, glutine e taurina, è dolcificato con il miele, contiene pappa reale, propoli (immunostimolante e antibatterico naturale), Maca (pianta peruviana in grado di aumentare la capacità del corpo di adattarsi agli agenti stressanti), ginseng (radice utilizzata per migliorare la concentrazione e per contrastare l’affaticamento) e caffeina. Inoltre la bevanda è arricchita con le vitamine B6 e B12. Il gusto è frizzante, gradevole e fresco.

La lattina di BeeBad da 250 ml contiene, in ordine decrescente di quantità (come riportato in etichetta): miele (13,8%), vitamine (niacina, acido pantotenico, vitamine B6 e B12), anidride carbonica, caramello semplice (colorante), estratto di propoli (0,005%), acqua, estratto di Maca, estratto di pappa reale (0,01%), acido citrico (acidificante), estratto di ginseng, aromi naturali e caffeina (0,032%).

I valori nutrizionali dichiarati per 100 ml di bevanda sono: energia 192KJ (45 Kcal), grassi 0 g di cui acidi grassi saturi 0 g, carboidrati 11 g di cui zuccheri 11 g, proteine 0 g, sale 0 g, niacina 8 mg (VNR*  50%), acido pantotenico 2 mg (VNR 33%), vit. B6 1,4 mg (VNR 100%) e vit. B12 1 µg (VNR 40%).

 

Insomma questo Energy drink pare proprio “controcorrente” in quanto contiene ingredienti innovativi per questo tipo di bevande e perché non include i classici zuccheri raffinati e la taurina. Sicuramente BeeBad è da preferire a molti suoi competitori, ma va consumata con moderazione poiché contiene un tenore elevato di caffeina (32 mg/100 ml) sicuramente non indicato per i bambini, durante la gravidanza e l’allattamento. Oltre a ciò non va dimenticato che il miele, per quanto ingrediente sano, naturale e ricco di proprietà (che comunque variano dal tipo di miele e dai tipi di processi di lavorazione), è sempre ricco di carboidrati (pertanto con uno specifico contenuto calorico) quindi va consumato con parsimonia.

Ovviamente si spera che BeeBad apra la strada a un nuovo trend di bevande sempre più salutistiche che in ogni caso non dovranno mai sostituire l’acqua, le spremute, i centrifugati, gli estratti e tutte le altre bevande veramente e totalmente “naturali” che la Natura ci offre.

Note

VNR => Valori Nutritivi di Riferimento

(1) => https://www.alimentiesicurezza.it/nutrizione/tutta-la-verita-sugli-energy-drink/

(2) => https://www.alimentiesicurezza.it/nutrizione/cosi-gli-energy-drink-mascherano-sintomi-degli-alcolici-e-aumentano-il-rischio-di-incidenti/

(3) => https://www.alimentiesicurezza.it/consigli/passione-energy-drink/

(4) => http://www.beebad.com


© Produzione riservata

Dr. Luciano O. Atzori
Biologo - Esperto in Sicurezza degli Alimenti e in Tutela della Salute
Divulgatore Scientifico – Consulente agroalimentare

Co-founder dello Studio ABR - www.alimentiesicurezza.it

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi