Tenori di sodio e cloruro: al via la consultazione pubblica sui valori proposti dall’EFSA

L'EFSA ha avviato due consultazioni pubbliche sui valori di riferimento nella dieta (DRV) per sodio e cloruro, gli ultimi due nutrienti in esame della sua generale revisione dei pareri scientifici sugli apporti di sostanze nutritive per la popolazione UE.

Il sodio e il cloruro sono i due costituenti principali del sale da cucina, comunemente usato nella dieta come ingrediente, condimento o conservante.

Il gruppo di esperti scientifici dell'EFSA su nutrizione, nuovi alimenti e allergeni alimentari ritiene, in via provvisoria, che per la popolazione adulta in generale (incluse donne in gravidanza e donne in allattamento) siano adeguati i seguenti valori:

  • un apporto di 2 grammi di sodio al giorno, tenuto conto delle evidenze circa il rischio di malattie cardiovascolari da un lato e l'adeguatezza nutrizionale dall'altro;
  • un apporto di 3,1 grammi di cloruro al giorno, tenuto conto che la principale fonte di cloruro nelle diete della popolazione UE è il cloruro di sodio.

Il gruppo scientifico propone inoltre valori specifici di entrambi i nutrienti per i bambini a seconda della fascia di età, con i dovuti aggiustamenti per le differenze di fabbisogno energetico e per l’inclusione dei fattori di crescita. Gli apporti adeguati per bambini di età superiore a 6 mesi sono stati ricavati a partire dagli apporti per bambini di età inferiore a 6 mesi allattati al seno...continua a leggere l'articolo su efsa.europa.eu.


Fonte - www.efsa.europa.eu/it

I commenti sono chiusi