Sicurezza alimentare: ogni anno 600 milioni di persone si ammalano e 420mila muoiono per il cibo contaminato.

SICUREZZA ALIMENTARE: OGNI ANNO 600 MILIONI DI PERSONE SI AMMALANO E 420MILA MUOIONO PER IL CIBO CONTAMINATO. ECCO LA STRATEGIA OMS/FAO

 

I bambini al di sotto dei 5 anni di età subiscono il 40% dei danni da malattia alimentare, con 125.000 decessi ogni anno. L’Oms dedica (ottobre 2017) una scheda alla sicurezza alimentare, rispetto alla quale si propone di agevolare la prevenzione, l'individuazione e la risposta globale alle minacce per la salute pubblica associate a prodotti non sicuri.

Alimenti non sicuri contenenti batteri nocivi, virus, parassiti o sostanze chimiche provocano più di 200 malattie - che vanno dalla diarrea ai tumori. Circa 600 milioni - quasi 1 su 10 persone nel mondo - si ammalano dopo aver mangiato cibo contaminato e 420.000 muoiono ogni anno, con conseguente perdita di 33 milioni di anni di vita sana (DALYs).

I bambini al di sotto dei 5 anni di età subiscono il 40% dei danni  malattia alimentare, con 125.000 decessi ogni anno.

Le malattie come la diarrea sono le più comuni tra quelle da alimenti contaminati, colpendo 550 milioni di persone e provocando 230.000 decessi ogni anno.

L'accesso a quantità sufficienti di alimenti sicuri e nutrienti è fondamentale per sostenere la vita e promuovere la buona salute E la  nutrizione e la sicurezza alimentare sono legate tra loro. Il cibo non sicuro alimenta un circolo vizioso di malattia e di malnutrizione, in particolare per i neonati, i bambini piccoli, gli anziani e i malati.

Le malattie alimentari ostacolano lo sviluppo socioeconomico colpendo i sistemi sanitari e colpendo le economie nazionali, il turismo e il commercio.

Leggi l'articolo completo su www.quotidianosanita.it

I commenti sono chiusi