Manuale di buone pratiche di Igiene per le Microimprese Alimentari

MANUALE DI BUONE PRATICHE DI IGIENE PER LE MICROIMPRESE ALIMENTARI

di Luciano O. Atzori

Come imposto dalla normativa vigente tutte le imprese operanti nel settore agro-alimentare devono adempiere a molti aspetti legati all’igiene e alla sicurezza degli alimenti (prerequisiti, registrazioni varie, rintracciabilità, ecc.). tra i tanti adempimenti c’è anche l’applicazione dei principi del sistema H.A.C.C.P. (acronimo inglese: Hazard Analysis Critical Control Point – Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici) lungo tutta la filiera alimentare.

Spesso tale applicazione viene vissuta dalle microimprese alimentari (aziende con un organico inferiore a 10 persone e con un fatturato annuale che non supera i due milioni di euro) come una sorta di vessazione da parte del legislatore e degli organi di controllo.

L’Unione Europea ha previsto, sempre nel rispetto del principio di proporzionalità, che ogni Paese possa identificare per le piccole e piccolissime imprese alimentari dei differenti criteri atti alla semplificazione dell’Autocontrollo Alimentare sempre senza mai ridurre la salubrità degli alimenti venduti e/o somministrati.

In quest’ottica l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie assieme all’Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana ha elaborato la versione aggiornata del Manuale di Buone Pratiche di Igiene per le Microimprese Alimentari consistente in una semplificazione dell’Autocontrollo alimentare.

Il manuale, di circa 140 pagine, con un linguaggio semplice e con tante illustrazioni, spiega cosa si deve “fare”, come, quando, dove e chi deve “fare”.  Esso è articolato nei seguenti capitoli:

  • Attività di inizio giornata
  • Ricevimento e Conservazione delle Materie Prime
  • Attività di lavorazione e/o trasformazione
  • Lavorazioni a freddo
  • Lavorazioni a caldo
  • Raffreddamento
  • Conservazione dei semilavorati e dei prodotti finiti
  • Presentazione – Esposizione dei prodotti
  • Somministrazione
  • Trasporto dei prodotti alimentari
  • Riordino degli ambienti e delle attrezzature
  • Attività di fine giornata
  • Schede Tematiche

Di seguito si riporta il link del manuale sopra citato e si consiglia vivamente la lettura a tutti gli attori del settore con particolare riferimento agli OSA (Operatori del Settore Alimentare nonché responsabili del sistema HACCP) e ai neo consulenti operanti nella sicurezza alimentare.

Link:

https://www.izsvenezie.it/manuale-buone-pratiche-igiene-microimprese/

https://www.izsvenezie.it/documenti/comunicazione/materiale-editoriale/2-manuali/piccole-produzioni-locali/buone-pratiche-igiene-microimprese.pdf


© Produzione riservata

Dr. Luciano O. Atzori
Biologo - Esperto in Sicurezza degli Alimenti e in Tutela della Salute
Divulgatore Scientifico – Consulente agroalimentare

Co-founder dello Studio ABR  -  www.alimentiesicurezza.it

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi