Rinfrescarsi mangiando i peperoncini

RINFRESCARSI MANGIANDO I PEPERONCINI

Quando in estate le temperature raggiungono picchi molto alti, andiamo subito alla ricerca di cibi e bevande rinfrescanti. Cosi ci rifugiamo in una limonata, in un frutto estivo come l’anguria o in un bel gelato, poiché la sensazione di frescura che ci viene trasmessa da questi alimenti con temperature basse è molto piacevole. Ma lo sapevi che il peperoncino può aiutare a rinfrescarci?
Il peperoncino (Capsicum annuum) è rappresentato da diverse varietà tra cui le più conosciute sono quelle di colore rosso. Dal punto di vista nutritivo è un alimento ricco in vitamina C e caroteni e rappresenta un ottimo alleato per alleviare i dolori di varia natura agendo come antidolorifico, combatte l’ulcera e favorisce il benessere del sistema cardiocircolatorio.

E per chi non tollera il sapore piccante? Nessun problema anche qui la soluzione è data dal peperoncino stesso, infatti la capsaicina, in esso presente, permette la liberazione di una sostanza dalle cellule nervose definita sostanza P (dall’inglese “dolore”). Questa provoca irritazione, ma una azione continuativa della capsaicina, e quindi di ingestione di peperoncino, esaurisce le riserve presenti nelle nostre fibre nervose bloccando in questo modo la sensazione di dolore. In poche parole più peperoncino mangiamo più diventiamo “tolleranti” al piccante, ed il consiglio è comunque quello di iniziare con “piccole dosi”.
Infine ricordo che i peperoncini sono ottimi alleati per il nostro wellness, in quanto contribuiscono alla perdita di peso, e stimolano il metabolismo sostenendo l’ossidazione dei grassi.


© Produzione riservata

Dr.ssa Marina Putzolu
Biologa – Nutrizionista

Collaboratrice dello Studio ABR  –  www.alimentiesicurezza.it

I commenti sono chiusi