Acqua e bicarbonato aiuterebbero a eliminare residui di pesticidi sulle mele

La miscela sarebbe più efficace di quella a base di candeggina, utilizzata in realtà solo per rimuovere batteri e sostanze organiche dalla superficie del frutto

Lavare le mele in acqua con un pizzico di bicarbonato di sodio sarebbe il metodo più efficace per rimuovere i residui di pesticidi. Il mix, secondo un team di ricercatori guidato da Lili He, dell'Università del Massachusetts ad Amherst, sarebbe risultato più efficace dei disinfettanti a base di candeggina. La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

La premessa
I pesticidi sono largamente utilizzati in agricoltura per uccidere insetti, funghi e altri parassiti. Questi prodotti chimici possono infettare però anche gli essere umani, ma la maggior parte di noi è esposta a quantità così ridotte da non essere un pericolo, almeno secondo lEPA (Environmental Protection Agency). Molte persone lavano i cibi per eliminare i residui di pesticidi, ma non è stato mai studiato quanto questa pratica effettivamente fosse efficace.

Lo studio
Per capire gli effetti di acqua e bicarbonato, He e colleghi hanno trattato le mele con tiabendazolo, un fungicida, o con Phosmet, un prodotto utilizzato per uccidere diversi parassiti. Quindi hanno lavato la frutta con acqua, o con una miscela di acqua e candeggina o acqua e bicarbonato di sodio. Attraverso test super-sensibili e ad alta tecnologia, i ricercatori americani sono andati a cercare sulla superficie della mela o all'interno i residui, misurando la loro concentrazione.

Così, hanno evidenziato...continua a leggere su www.quotidianosanita.it

 

I commenti sono chiusi